Home » Mantra e Spiritualità » La SPIRITUALITA'

La SPIRITUALITA'

La SPIRITUALITA' - Para Tan Centre

Cos'è la spiritualità? Ce lo spiega il Maestro Eswaran in questo articolo

La spiritualità è il risveglio della divinità nella coscienza, nella incarnazione umana. Man mano che trasformiamo la nostra mente, a poco a poco liberiamo la coscienza dalla trappola del corpo e della mente.
  
Finché i chakra non sono ripuliti,  saremo sempre influenzati da varie debolezze che ci impediscono di godere di un rapporto armonioso con il nostro partner e con le persone che amiamo. Quando rimaniamo coinvolti nelle nostre emozioni per molto tempo, diventiamo come anestetizzati. Diventiamo distaccati, insensibili e incapaci di percepire e capire i nostri sentimenti e quelli degli altri. In casi estremi, si diventa incapaci di entrare in intimità con qualcuno. Molti di noi possono andare avanti per anni, decenni, con le emozioni bloccate.
 
La nostra coscienza sensoriale produce costantemente pensieri incontrollati, come desideri, senso del piacere, dolore e qualche volta cerca il piacere in modo eccessivo.
 
Una persona può avere grande successo anche senza la trasformazione della coscienza sensoriale. Questo significa che sta sperimentando solo un aspetto di sé e questo non produce armonia né nella società né nel nucleo familiare. Un Tantrika mira all'armonia e alla convivenza amorevole nella società e in famiglia.

Quando una persona vive la vita secondo l’Ego,  rimane intrappolata nella gratificazione dei sensi, nella lussuria e nell'avidità, in un movimento continuo senza meta. La mente vaga in continuazione e perde la sua centralità, rimanendo intrappolata dagli oggetti del mondo materiale, che è influenzato dagli elementi e dai guna.
Una mente non-centrata, non purificata, intrappolata nel desiderio, porta alla schiavitù, quindi la coscienza  dell’Ego resta anche dopo la morte e ritorna nella vita successiva per imparare ciò che non ha appreso nella vita precedente.

Quando invece la coscienza sensoriale si trasforma, la persona conquista la libertà dalla schiavitù della mente, dell'avidità, della lussuria, dei pensieri incontrollati e del dialogo interno ossessivo. 
Attraverso la trasformazione della coscienza sensoriale, si può esperire la tranquillità vera, la beatitudine e  allontanarsi dal ciclo di rinascite.
 
I cinque elementi che hanno creato l'Universo formano anche gli organi del corpo umano e sono situati nei chakra. Gli insegnamenti Tantrici vedono gli esseri umani come una copia microcosmica delle forze del macrocosmo. I primi cinque chakra sono collegati con i cinque elementi (1.terra 2. acqua 3. fuoco 4. aria 5.akasha) che sono i cinque principi fondamentali della coscienza. Essi costituiscono un continuum di energia dal suo livello più sottile vibratorio al più denso.

Quando una persona va al di là degli elementi attraverso la pratica del Tantra si raggiunge il sesto Chakra (Ajna). Questo chakra può essere raggiunto quando una persona ha purificato la mente attraverso la trasformazione della coscienza sensoriale e l’esperienza del Sé spirituale.
Questo porta la persona ad uno stato di non attaccamento, di leggerezza, di contentezza e la pone come osservatore neutrale della vita. La persona sarà arricchita dalla misericordia, dall'onestà, dal perdono e dalla fermezza. A questo punto la persona sperimenterà la forza divina interiore che eliminerà il fardello della coscienza corporea. Così avrà il controllo del respiro e della mente.
 

La tappa successiva sarà quella di unire l’Ego con la Coscienza Suprema. Se la fusione con la Coscienza Suprema non si raggiunge, una persona dovrà nascere di nuovo per completare questo viaggio. La persona nascerà come un asceta, uno yogi, un avatar o un profeta.
 

commenti (0)

Iscriviti GRATIS alla NEWSLETTER!

Rimani sempre aggiornato sulle prossime iniziative